template joomla gratuit

INGEGNERIA DELLA NATURA

Progettazione e realizzazione di interventi di difesa, ripristino, riqualificazione e recupero ambiente.

 

CENTRO NAZIONALE BIODIVERSITA'

Struttura di riferimento euromediterraneo per la conservazione dell’ambiente, tutela della biodiversita'.

 

IL VIVAIO DEL MEDITERRANEO

Produzione di materiale vegetale di elevato livello qualitativo rigidamente autoctoni di ecotipi locali.

 

FONDAZIONE SYSTEMA NATURAE


Il Meridionalismo: Conoscere il passato per comprendere il presente

      Si è svolta il 26 aprile, presso la sala conferenze immersa nel verde di CODRA Mediterranea (Pignola, PZ),  la prima giornata dei lavori del Convegno dedicato a Giustino Fortunato e Francesco Saverio Nitti.

Il Convegno di studi “Il Meridionalismo: conoscere il passato per comprendere il presente” organizzato dalla Dirigente Scolastica Caterina Perta dell’IPASR “Giustino Fortunato” di Potenza giunge così alla sua terza edizione dedicata a Giustino Fortunato e Francesco Saverio Nitti, protagonisti ed interpreti della questione meridionale. In questo scenario particolare, si sono ritrovati studenti e docenti delle quattro sedi coordinate del Professionale G. Fortunato (Genzano, Lagopesole, Potenza, Sant’Arcangelo) per ascoltare gli interventi di studio e approfondimento previsti dal programma.

Dopo il saluto e l’introduzione dettagliata della Dirigente Caterina Perta sull’importanza storica e sociale delle figure di Fortunato e Nitti per il Mezzogiorno d’Italia, i saluti dell’Assessore Provinciale alla Cultura Francesco Pietrantuono, del Sindaco di Pignola Ignazio Petrone, del Presidente di CODRA Mediterranea Sergio De Simone, l’Ispettore MIUR Francesco Fasolino riporta i saluti della Direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale e introduce i principali relatori: Oreste Lo Pomo, Caporedattore TG3 Basilicata, con il suo intervento dal titolo “Dal Meridionalismo di Nitti al Meridionalismo di oggi” e Luigi Fusco Girard, professore dell’Università Federico II di Napoli e Consulente delle Nazioni Unite, con l'intervento dal titolo “Il conflitto ambiente-sviluppo economico del Mezzogiorno. Quali buone pratiche per una sua gestione sostenibile”.