template joomla gratuit

INGEGNERIA DELLA NATURA

Progettazione e realizzazione di interventi di difesa, ripristino, riqualificazione e recupero ambiente.

 

CENTRO NAZIONALE BIODIVERSITA'

Struttura di riferimento euromediterraneo per la conservazione dell’ambiente, tutela della biodiversita'.

 

IL VIVAIO DEL MEDITERRANEO

Produzione di materiale vegetale di elevato livello qualitativo rigidamente autoctoni di ecotipi locali.

 

FONDAZIONE SYSTEMA NATURAE


Banca del Germoplasma

La Banca del Germoplasma del Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale è un’avanzata struttura di supporto al territorio nazionale ed estero per la tutela e lo studio della biodiversità vegetale, mediante la conservazione del germoplasma endemico in-situ ed ex-situ, la messa a punto di specifici protocolli e la realizzazione di collezioni di materiali vegetali autoctoni di ecotipi locali. La Banca del Germoplasma effettua raccolta, conservazione e riproduzione di materiale vegetale con la collaborazione di esperti anche per specifiche esigenze di Enti pubblici dislocati sul territorio nazionale e internazionale.

Al suo interno è articolata in tre distinte aree: Area lavorazione, Area laboratori, Area conservazione.

Nell’Area Lavorazione vengono seguite le fasi principali del processo di conservazione del materiale vegetale: stoccaggio temporaneo, lavorazione, pulizia, selezione e confezionamento.

Nell’Area Laboratori vengono esaminati i semi al fine di definirne la qualità; vengono effettuate tutte le analisi previste dalle normative, nazionale (DM 22/12/92) ed internazionale (ISTA Rules) vigenti in materia. Il Laboratorio è membro ISTA (International Seed Testing Association) dal 2004.

L’area di conservazione, “Caveau”, dispone di un sistema di refrigerazione multicelle (7 celle a controllo di temperatura e umidità). Al suo interno viene effettuata la conservazione fino a -25°C di temperatura per ridurre al minimo il metabolismo dei semi e assicurarne la conservazione della vitalità di medio e lungo periodo.

La Banca del Germoplasma CODRA è in grado di garantire collezioni di semi diversificate in rapporto alle caratteristiche genetiche dei “materiali di base” offrendo, così, la possibilità di operare una scelta del germoplasma con criteri di differenziazione che vanno oltre il concetto di specie, per meglio adattarlo alle future zone di impiego. Le collezioni conservate a lungo termine (decenni, secoli) rappresentano una speranza futura per rendere possibile il perpetuarsi di specie vegetali esistenti in natura, nel caso in cui gli interi habitat in cui esse vivono vengano distrutti da gravi catastrofi ambientali. Grazie ai semi conservati in Banca, infatti, sarà possibile ripristinare, ricostruire e recuperare ecosistemi o parti di essi che altrimenti sarebbero destinati a scomparire, compromettendo gravemente la biodiversità animale e vegetale. Il ruolo più importante della Banca del Germoplasma è quindi, proprio quello di fungere da supporto continuo agli interventi sul territorio per agire preventivamente, evitando che si arrivi all’estinzione al fine di contrastare la graduale restrizione degli areali delle specie a rischio con attività di reintroduzione del germoplasma endemico. Le Banche del Germoplasma, dunque, diventano uno strumento indispensabile per tutelare la biodiversità nel medio e lungo periodo.
Lo scopo della conservazione è dinamico e non statico, infatti la creazione di collezioni non è l’unico fine a cui è destinata la conservazione del germoplasma. Parte dei semi raccolti e selezionati, infatti, vengono impiegati in vivaio per riprodurre le specie autoctone di ecotipi locali così da avere a disposizione materiale vegetale di propagazione da destinare a restauri ambientali ed a opere di ingegneria naturalistica. A seconda della tipologia di intervento, anche i semi possono essere reimpiegati direttamente nelle aree d’origine per ripristinare habitat degradati, mediante tecniche di idrosemina potenziate.

Tra le diverse strutture presenti a livello internazionale, la Banca del Germoplasma di CODRA Mediterranea s.r.l. risulta essere una delle più importanti in termini di strutture disponibili, attrezzature all’avanguardia, personale scientifico dislocato sul territorio, nonché di potenzialità nella conservazione ex situ del germoplasma endemico a livello nazionale ed internazionale.